UFFICIO DI SEGRETERIA

Si comunica a tutti gli iscritti che l’ufficio IPASVI di Parma il giorno 12/11/2015 aprirà alle ore 11 e che il giorno 19/11/2015 sarà chiuso per aggiornamento personale.

CENTENARIO DELL’OSPEDALE DI PARMA

Centenario dell’Ospedale di Parma, il 31 ottobre il convegno “L’ospedale diffuso”

All’Ospedale maggiore un confronto tra i professionisti sulle prospettive future in sanità. Concluderà la giornata l’Assessore Venturi

29/10/2015 – E’ in programma nella giornata di sabato 31 ottobre a partire dalle 10 presso le Aule Centrali della Facoltà di Medicina (Aula 4) dalle 10.30 alle 16.30 il convegno conclusivo della rassegna “Ospedale di Parma 1915-2015. Cento anni di cura, insegnamento e ricerca” dal titolo “L’Ospedale diffuso, oltre i confini del luogo”.

Il convegno tratterà del concetto di rete dei servizi, fatta di decentralizzazione e integrazione delle attività di cura. Interverrà Umberto Galimberti con una Lectio Magistralis suggerendo il confronto tra i professionisti sui nuovi scenari e le prospettive future in ambito sanitario. La seconda parte dell’incontro prevede la presentazione del progetto MasterCampus Med. L’ultimo appuntamento di ottobre sarà occasione per presentare le nuove Aule universitarie e visitare in anteprima la mostra fotografica sulle Case della Salute a cura di Sandro Capatti.

Il convegno sarà preceduto dall’inaugurazione dell’Ala Sud, alla presenza delle autorità.

1915 – 2015 CENTO ANNI DI CURA, INSEGNAMENTO E RICERCA

IL Collegio IPASVI di Parma è partner della Azienda Ospedaliero-Universitaria, dell’Aziende USL e dell’Università di Parma nelle celebrazioni dei 100 anni dalla posa della prima pietra dell’ospedale a padiglioni.
Le iniziative comprendono convegni, mostre, presentazioni di volumi a carattere storico-sanitario, conferenze/incontri ed altri eventi.

IL programma complessivo ed i singoli eventi sono disponibili su www.ao.pr.it

ASSEMBLEA STRAORDINARIA PER VARIAZIONI DI BILANCIO

LUNEDÌ 5 OTTOBRE 2014, ore 15,30 presso il salone riunioni della Croce Rossa Italiana in via Riva n.2 a Parma è convocata l’assemblea straordinari del Collegio IPASVI di Parma per discutere il seguente Ordine del Giorno:

1. MODIFICHE ORDINE DEL GIORNO
2. PRESENTAZIONE ED APPROVAZIONE DELLE VARIAZIONI AL BILANCIO D’ESERCIZIO 2015
3. COMUNICAZIONI DEL CONSIGLIO

La convocazione dell’Assemblea era già stata inviata nel mese di febbraio ed è reperibile a questo indirizzo.

Ti ricordo che ogni iscritto può rappresentare DUE deleghe di colleghi, che potete scrivere staccando l’apposita parte del modulo inviato.

Come lo scorso anno, questo momento è un momento importante. La netta riduzione della spesa corrente attuata negli ultimi due esercizi suggerisce al Consiglio Direttivo di proseguire nella direzione intrapresa: mantenimento della quota a 50€/anno stimolando così la mobilità in entrata dei tanti colleghi che, specie dalle regioni del Sud Italia, continuano a trasferire l’iscrizione a Parma.

La riduzione delle spese, comunque, non ci ha impedito di attuare importanti PERCORSI (attivazione della normativa anticorruzione, attivazione completa della normativa sulla sicurezza dei posti di lavoro, rinnovato peso nei rapporti con Università e Aziende Sanitarie, inserimento nel gruppo di lavoro nazionale “dematerializzazione” attuato dalla Federazione Nazionale dei Collegi) e SERVIZI (risposta telefonica da 13 a 34 ore settimanali; front-office iscritti da 13 a 29 ore settimana, digitalizzazione della comunicazione con gli iscritti, miglioramento della social-media communication). Permangono CRITICITÀ di cui potremo discutere assieme in Assemblea.

Ti aspettiamo!

per il Consiglio Direttivo IPASVI Parma
Matteo Manici, Presidente

Chiusura Ufficio Segreteria

Si comunica a tutti gli iscritti, che l’ufficio IPASVI di Parma rimarrà chiuso

dal 10 al 28 Agosto compresi.

Per qualsiasi informazione o necessità urgente contattare le segreteria attraverso la mail presidente@ipasviparma.it

indicando il proprio recapito telefonico per essere rincontattati.

 

Cogliamo l’occasione per augurare a tutti buone ferie

In merito alla sentenza n° 7776/2015 Corte di Cassazione

Cari Colleghi,

la sentenza n°7776/2015 Corte di Cassazione, ha riconosciuto il rimborso della quota d’iscrizione al proprio ordine professionale ad un Avvocato campano che, esercitando in esclusiva per un ente pubblico (INPS), non svolge alcuna altra attivita’ .

A seguito di cio’ diamo alcune informazioni:

Non vi è certezza che questa sentenza sarà ”recepita” anche a favore dei dipendenti delle Aziende Sanitarie, iscritti ai rispettivi albi professionaliche esercitano in regime di TOTALE ESCLUSIVITA’;

L’eventuale richiesta di rimborso NON va rivolta al Collegio di appartenenza bensi al proprio datore di lavoro al quale spetta il pagamento dell’eventuale rimborso.

La sentenza , qualora venisse estesa nei termini auspicati, parla di RIMBORSO DELLA QUOTA. Quindi ciò significa che PRIMA l’iscritto verserà la quota al proprio Ordine o Collegio di appartenenza (condizione indispensabile per restare iscritto e per poter esercitare, secondo il dettato della Legge 43/2006) e POI richiederà al suo datore di lavoro – se vige il rapporto di esclusività- il RIMBORSO della quota stessa.

Ai fini della richiesta di rimborso da inoltrare al datore di lavoro è consigliabile l’uso dell’AUTOCERTIFIAZIONE (DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL’ATTO DI NOTORIETA’ (Art. 47 D.P.R. 28 dicembre 2000, n.445)

Le quote versate di cui richiedere il rimborso sono le seguenti:

2006 EURO 70,00
2007 EURO 70,00
2008 EURO 70,00
2009 EURO 70,00
2010 EURO 70,00
2011 EURO 70,00
2012 EURO 70,00
2013 EURO 70,00
2014 EURO 50,00
2015 EURO 50,00

 

Rimborso iscrizione all’albo: la sentenza della Cassazione vale per gli “elenchi speciali”

Premio nazionale ricerca infermieristica, da Ipasvi Grosseto

L’Ipasvi Grosseto rende noto il bando per l’edizione 2015 del premio nazionale di ricerca infermieristica dedicato alla collega Gemma Castorina.  Termine ultimo di presentazione lavori 2 febbraio 2015. Come l’anno scorso due premi: uno nazionale di € 3500 condiviso con la Provincia di Grosseto ed uno riservato ai dipendenti dell’ASL9 sostenuto dalla stessa Azienda con € 1500. È possibile partecipare ad un solo premio. Le modalità sono pressoche identiche: viene premiato il miglior progetto di ricerca stanziando una somma a fondo perduto del 40% per poter AVVIARE il progetto ed il restante 60% l’anno successivo a constatazione dell’avviamento o della conclusione del progetto vincente.

http://www.ipasvigrosseto.it/index.php/news/362-bando-premio-gemma-castorina-2015