Convocazione Assemblea generale 2019

Tutti gli iscritti sono convocati per l’Assemblea generale ordinaria 2019 in prima convocazione per il giorno 14/11/2019, ore 23.50, presso la sala riunioni dell’Ordine degli Infermieri di Parma sita in Via La Spezia n. 226/A, loc. Baccanelli, ed in seconda convocazione venerdì 15 novembre alle ore 15.30 presso la sala riunioni dell’Ordine degli Infermieri di Parma, per discutere e deliberare il seguente ordine del giorno:
1. RELAZIONE DELLE ATTIVITÀ DEI COMMISSARI STRAORDINARI
2. PRESENTAZIONE ED APPROVAZIONE DEL BILANCIO CONSUNTIVO 2018
3. PRESENTAZIONE ED APPROVAZIONE DEL BILANCIO PREVENTIVO 2019

Esiste la possibilità della delega. Ogni partecipante non può ricevere più di due deleghe che devono essere munite di fotocopia del documento del delegante (modulo sottostante). All’inizio dell’Assemblea le deleghe dovranno essere dichiarate per procedere ad idonea registrazione.

In attesa di incontrarci, giungano a tutti i più cordiali saluti anche a nome della Commissione Straordinaria.

I COMMISSARI Sandro Arnofi, Corrado Bonadeo, Cosimo Cicia

Scarica la convocazione con il tagliando per la delega.

Le informazioni essenziali per il rinnovo degli organismi dell’Ordine

Ritenendo di fare cosa utile ricapitoliamo le principali procedure e tempistiche per il rinnovo delle cariche dell’Ordine delle professioni infermieristiche di Parma.

Entro le ore 12 di lunedì 21 ottobre vanno presentate le candidature.
Sono eleggibili tutti gli iscritti agli albi compresi i consiglieri, i componenti delle Commissioni di albo e i componenti del Collegio dei Revisori uscenti che abbiano presentato la propria candidatura singolarmente o nell’ambito di una lista. La lista deve essere composta da un numero di componenti pari alla somma del numero dei componenti del Consiglio Direttivo (15), della Commissione di Albo (9) e del Collegio dei Revisori (3 e 1 supplente) da eleggere e deve essere indicato l’organo per il quale si presenta la candidatura.
Le liste devono essere sottoscritte dai singoli candidati e corredate da copia del documento di identità dei candidati e dei firmatari. Le firme devono essere autenticate dai Commissari che controlla che i candidati e i firmatari siano iscritti all’albo.
La singola candidatura e le liste devono essere presentate, a pena di irricevibilità, mediante PEC o a mano presso la sede dell’Ordine.
È vietata la candidatura in più liste concorrenti.

L’assemblea elettorale prevede tre turni di convocazione, con differente quorum di validità. Per tale motivo si evidenzia fin d’ora la terza convocazione nelle seguenti date:
· Domenica 1 dicembre dalle ore 8.00 alle ore 13.00
· Lunedì 2 dicembre dalle ore 8.00 alle ore 18.00
· Martedì 3 dicembre dalle ore 8.00 alle ore 13.00

L’Assemblea in terza convocazione risulterà valida qualunque sia il numero dei votanti.
Per il Consiglio Direttivo dovranno essere eletti quindici componenti;
per la Commissione Albo dovranno essere eletti nove componenti
per il Collegio dei Revisori dei Conti tre membri effettivi di cui uno supplente.

Le votazioni si svolgeranno presso la sede dell’Ordine in Via La Spezia, 226 / A, Parma.

Ogni informazione relative all’assemblea elettorale sarà pubblicata sul sito dell’Ordine, in home page e nella pagina Elezioni 2019

Convocazione dell’Assemblea Elettorale per il rinnovo del Consiglio Direttivo e del Collegio dei Revisori dei Conti ed elezione Commissione Albo – Prima – seconda – terza convocazione.

In ottemperanza alla Legge 11 gennaio 2018, n. 3 è convocata l’Assemblea Elettorale degli iscritti per il rinnovo del Consiglio Direttivo e del Collegio dei Revisori dei Conti e l’elezione della Commissione Albo per il triennio 2020 – 2024.

LA PRESENTAZIONE DELLE CANDIDATURE È POSTICIPATA ALLE ORE 12.00 DI LUNEDÌ  21 OTTOBRE 2019 COSÌ COME DISPOSTO DAL D.M. DEL MINISTERO DELLA SALUTE DEL 15/3/2018 pubblicato in G.U. il 3/4/2018 in forza del  art 4 c. 5 della L 3/2018.

L’art.2 c. 3 del DM prevede che le liste devono essere presentate 10 giorni prima della data di svolgimento delle votazioni.

Scarica il file pdf

Commissariamento Ordine Professioni Infermieristiche PARMA

A seguito degli accadimenti avvenuti durante l’Assemblea degli iscritti 2019, che ha portato alle successive dimissioni di membri del Consiglio Direttivo (qui ulteriori approfondimenti: LINK ), il Consiglio Direttivo dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Parma è stato sciolto dal Ministero della Salute, con contestuale nomina di una commissione straordinaria (di cui due iscritti agli Albi professionali delle Professioni Infermieristiche e uno di individuazione ministeriale) per la gestione dell’Ordine fino all’insediamento dei nuovi organi direttivi.

La commissione straordinaria risulta quindi così composta:

  • Dott. Sandro ARNOFI (Infermiere designato dalla FNOPI)
  • Dott. Cosimo CICIA (Infermiere designato dalla FNOPI)
  • Dott. Corrado BONADEO (designato dal Ministero)

Alla commissione competono tutte le attribuzioni del Consiglio disciolto, con l’incarico di convocare l’Assemblea per l’elezione del nuovo Consiglio Direttivo per il quadriennio 2019/2023 e di amministrare l’Ordine fino all’insediamento dei nuovi organi.

Si allega il decreto di commissariamento del Ministero della Salute del 1 agosto 2019: DECRETO COMMISSARIAMENTO

Annunci ricerca Infermieri presso territorio di Reggio Emilia

ANNUNCIO 1: Infermiere/a per RSA (zona nord/est Reggio Emilia)
Ricerchiamo, per RSA della Provincia Nord Est di Reggio Emilia, un infermiere/a abilitato.
Contratto di somministrazione di 3 mesi prorogabili per sostituzioni ferie.
Si valutano anche neolaureati se già iscritti all’albo
Inquadramento contratto ANASTE
Inviare Curriculum Vitae all’indirizzo: candidature@laborline.it


ANNUNCIO 2: Infermiere/a in libera professione per RSA (zona nord/est Reggio Emilia)
Ricerchiamo, per RSA della Provincia Nord Est di Reggio Emilia, un infermiere/a abilitato.
Infermiere/a in libera professione per sostituzioni ferie.
Si valutano anche neolaureati se già iscritti all’albo Risorsa automunita.
Inviare Curriculum Vitae all’indirizzo: candidature@laborline.it


DISCLAIMER:

Questa pagina ha l’esclusivo scopo di agevolare il contatto tra offerte e domande di lavoro per infermieri.
L’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Parma declina ogni responsabilità in merito alla veridicità e serietà delle proposte, quivi pubblicate solo per i fine preposti. Nessuna responsabilità è altresì assunta per gli eventuali links e comunque per le informazioni contenute in eventuali siti terzi cui si faccia rimando dalle pagine del presente dominio web.

Chiusura estiva Segreteria OPI Parma

Si avvisa l’utenza che l’ufficio di Segreteria dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Parma resterà chiuso nel periodo estivo dal 5 al 23 agosto 2019.

L’ufficio riaprirà regolarmente all’utenza lunedì 26 agosto 2019 secondo i consueti orari.


Per urgenze rimangono comunque sempre attivi i seguenti recapiti:

MAIL: 

presidente@ipasviparma.it

CELL: 370-3210301

Norme in materia di consenso informato e di Disposizioni Anticipate di Trattamento

Si trasmette in allegato il documento relativo alle “Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento”.
Come noto nella legge 219/2017 (“Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento”) non ci sono riferimenti diretti all’infermiere, ma si citano prevalentemente altre professioni e, in alcuni casi, l’équipe.
Per questo nel nostro Codice abbiamo rinforzato tutti i temi collegati al dolore, al fine vita, alla volontà espressa dalla persona legata alle disposizioni anticipate di consenso, alla relazione nel momento di fine vita cercando di colmare un aspetto che la legge declina poco chiaramente rispetto alla nostra professione.
Il nuovo Codice prevede anche la “clausola di coscienza” per l’infermiere cui sia richiesta un’attività “in contrasto con i valori personali, i principi etici e professionali” (art. 6): la libertà di coscienza, declinazione della libertà di manifestare il proprio pensiero di cui all’art. 21 della Carta Costituzionale, risulta coniugata con il diritto all’autodeterminazione dell’assistito dal momento che in ogni caso l’infermiere ricerca “il dialogo con la persona assistita, le altre figure professionali e le istituzioni” (art. 5). L’intera disciplina del codice deontologico è improntata ad un dialogo effettivo e personalizzato con la persona (art. 17), rispettoso anche dell’eventuale volontà di non ricevere informazioni sul proprio stato di salute (art. 20) e che si spinge “fino al termine della vita della persona assistita” (art. 24).
A fronte del nuovo quadro normativo, è stato necessario chiarire quale sia l’apporto richiesto, dal punto di vista legale, disciplinare e deontologico, all’infermiere.
Si tratta di un’opportunità di ulteriore crescita professionale, in quanto possiamo essere ancora una volta parte attiva per le scelte e per le risposte ai bisogni garantendone il “bene” della persona, sia essa adulto o minore, nella sua forma più soggettiva.

DOCUMENTO: https://www.ipasviparma.it/wp-content/uploads/2019/07/Documento-DAT.pdf