Articoli

Ciao Edy. Ci mancherai.

L’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Parma insieme ai/alle colleghi/e dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, vogliono ricordare  e salutare Edy Maiavacchi, scomparsa prematuramente dopo aver combattuto contro un nemico invisibile e silente.

Al marito Fedele e ai figli porgiamo il ricordo di una Professionista sempre Disponibile,Rispettosa, dotata di un’immensa Passione per la Professione.

E’ per questo che desideriamo ricordala così:

Per Edy
A volte ti sentiamo ancora,
piangerti non ci consola.
Amavi i gatti e non solo quelli,
tenevi ai colleghi come gioielli,
ai pazienti donavi un conforto
per la famiglia un gran supporto.
Mancava poco alla tua pensione,
per esprimere ogni tua passione.
Ma la tua bontà è servita al signore
per far sorridere le tante persone,
che dannatamente
il Covid ha portato via
senza strofe di poesia.
Ora nel cielo brillano
anime dipinte nelle stelle,
unite da fragili ali di cristalli.
In cui le tue fluide parole
impresse e indelebili,
resteranno per sempre nel nostro cuore.
Ciao Edy, rideremo in un mondo migliore.

Giosuè Forleo

Ciao Doru, ci mancherai

L’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Parma insieme ai colleghi dell’U.O. di Malattie Infettive dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, vogliono ricordare e salutare DORU IONEL GROSU, Infermiere di Malattie Infettive, scomparso prematuramente il 23 Maggio 2020, dopo una malattia subdola e ingiusta.

Alla moglie Veronica porgiamo il ricordo di un professionista Pronto, Rispettoso, capace di grande sacrificio e dedizione al lavoro.

Dal profondo della notte che mi avvolge,
Nera come un pozzo da un polo all’altro
Ringrazio qualunque dio ci sia
Per la mia anima invincibile.
Nella stretta morsa delle circostanze
Non mi sono tirato indietro né ho gridato.
Sotto i colpi avversi della sorte
Il mio capo sanguina ma non si china.
Oltre questo luogo di rabbia e lacrime
Incombe solo l’orrore della fine.
Eppure la minaccia degli anni
Mi trova, e mi troverà, senza paura.
Non importa quanto sia stretta la porta,
Quanto impietosa la vita,
Io sono il padrone del mio destino:
Io sono il capitano della mia anima.

William Ernest Henley

Ciao Doru! Ci mancherai.